costi e assistenza sanitaria di qualità: molti non vedi link

Con Michelle Andrews

La maggior parte dei consumatori non credono l’adagio che “si ottiene quello che si paga” e di assistenza sanitaria, secondo un nuovo studio.

Il rapporto nel numero della rivista Health Affairs di questo mese ha analizzato le risposte di 2.010 adulti alle quattro domande circa il rapporto tra i prezzi di assistenza sanitaria e di qualità, come ad esempio “Diresti prezzi più alti sono in genere un segno di una migliore qualità delle cure mediche o no? “e” Se un medico accusato meno di un altro medico per lo stesso servizio, pensereste che il medico meno costoso è fornire cure di qualità inferiore o potrebbe non pensare che? ”

La maggioranza dei consumatori – fra 58 e 71 per cento, a seconda della domanda – non associare prezzo con qualità, lo studio trovato.

Per molti beni di consumo, il prezzo può essere un buon indicatore di qualità. Ma nella sanità, vi è “limitata evidenza che i prezzi più elevati sono associati a una maggiore qualità o migliori risultati di salute”, secondo lo studio. L’obiettivo di molti sforzi per ottenere il prezzo e la qualità delle informazioni per i consumatori è quello di spingere le persone verso la scelta di cura “di alto valore”, che dà loro la cura più efficace per i soldi.

I dati forniscono informazioni utili per le organizzazioni sanitarie che stanno cercando di capire come le persone a fare le scelte e lo sviluppo di strumenti di consumo, ha detto l’autore principale dello studio, Kathryn Phillips, professore di economia sanitaria e di ricerca dei servizi sanitari presso l’Università della California, San Francisco. Per esempio, suggerisce che offrendo prezzi per i consumatori non necessariamente li incoraggia a usare i medici o gli ospedali più costosi.

“Affinché questi strumenti per lavorare … dobbiamo capire come le persone utilizzano queste informazioni”, ha detto Phillips. Ha aggiunto, “Non si può semplicemente mettere informazioni sui prezzi là fuori e si aspettano le persone a usarlo.”

Gli autori dello studio, tra i quali i ricercatori presso l’azienda agenda pubblica, ha anche osservato che le preoccupazioni del 21 al 24 per cento dei consumatori che fanno prezzo associato e la qualità devono essere affrontate. L’analisi ha rilevato che le persone che hanno avuto il confronto guardati per la cura in passato sono stati più propensi a collegare i prezzi più elevati con cura di qualità superiore.

Con Michelle Andrews

La maggior parte dei consumatori non credono l’adagio che “si ottiene quello che si paga” e di assistenza sanitaria, secondo un nuovo studio.

Il rapporto nel numero della rivista Health Affairs di questo mese ha analizzato le risposte di 2.010 adulti alle quattro domande circa il rapporto tra i prezzi di assistenza sanitaria e di qualità, come ad esempio “Diresti prezzi più alti sono in genere un segno di una migliore qualità delle cure mediche o no? “e” Se un medico accusato meno di un altro medico per lo stesso servizio, pensereste che il medico meno costoso è fornire cure di qualità inferiore o potrebbe non pensare che? ”

La maggioranza dei consumatori – fra 58 e 71 per cento, a seconda della domanda – non associare prezzo con qualità, lo studio trovato.

Per molti beni di consumo, il prezzo può essere un buon indicatore di qualità. Ma nella sanità, vi è “limitata evidenza che i prezzi più elevati sono associati a una maggiore qualità o migliori risultati di salute”, secondo lo studio. L’obiettivo di molti sforzi per ottenere il prezzo e la qualità delle informazioni per i consumatori è quello di spingere le persone verso la scelta di cura “di alto valore”, che dà loro la cura più efficace per i soldi.

I dati forniscono informazioni utili per le organizzazioni sanitarie che stanno cercando di capire come le persone a fare le scelte e lo sviluppo di strumenti di consumo, ha detto l’autore principale dello studio, Kathryn Phillips, professore di economia sanitaria e di ricerca dei servizi sanitari presso l’Università della California, San Francisco. Per esempio, suggerisce che offrendo prezzi per i consumatori non necessariamente li incoraggia a usare i medici o gli ospedali più costosi.

“Affinché questi strumenti per lavorare … dobbiamo capire come le persone utilizzano queste informazioni”, ha detto Phillips. Ha aggiunto, “Non si può semplicemente mettere informazioni sui prezzi là fuori e si aspettano le persone a usarlo.”

Gli autori dello studio, tra i quali i ricercatori presso l’azienda agenda pubblica, ha anche osservato che le preoccupazioni del 21 al 24 per cento dei consumatori che fanno prezzo associato e la qualità devono essere affrontate. L’analisi ha rilevato che le persone che hanno avuto il confronto guardati per la cura in passato sono stati più propensi a collegare i prezzi più elevati con cura di qualità superiore.

“Se effettivamente acquisti per la cura, e quindi si crede che il prezzo e la qualità sono associati, si sta andando poi a evitare la cura a basso prezzo”, ha detto, notando che la ricerca doveva essere fatto per capire se c’è una relazione causale tra i due.

Questa storia è stata aggiornata da notare che molti degli autori dello studio provengono dalla ditta agenda pubblica.

Si prega di contattare Kaiser per inviare commenti o idee per argomenti futuri per l’Assicurazione del vostro colonna di salute.

Kaiser (KHN) è un servizio nazionale di notizie di politica sanitaria. Si tratta di un programma editoriale indipendente dalla Henry J. Kaiser Family Foundation.

Hai bisogno di aiuto l’assicurazione sanitaria? Rispondere ad alcune domande per ottenere il vostro piano d’azione personalizzato.