confrontando i dolcificanti artificiali – Panoramica argomento

I dolcificanti artificiali possono essere utilizzati al posto dello zucchero per dolcificare cibi e bevande. È possibile aggiungere alle bevande come il caffè o il tè freddo. Si trovano anche in molti alimenti venduti nei negozi di alimentari. Questi dolcificanti, detti anche sostituti dello zucchero, sono costituiti da prodotti chimici e sostanze naturali.

I sostituti più comuni zucchero sono

Gli alcool di zucchero sono anche utilizzati per dolcificare alimenti dietetici e bevande. Questi prodotti a base di piante includono mannitolo, sorbitolo, xilitolo e. Se si mangia troppo di loro, polialcoli possono causare diarrea e gonfiore.

Un nuovo sostituto dello zucchero denominato advantame è stato approvato dalla FDA nel 2014. E ‘composto da aspartame e vanillina. Ma è circa 100 volte più dolce dello aspartame.

Aspartame (Equal, NutraSweet). E ‘in gran parte utilizzato per dolcificare bevande analcoliche dietetiche; Saccarina (Sweet’N Low, Zucchero doppia). E ‘utilizzato in molti alimenti dietetici e bevande; Sucralosio (Splenda). E ‘in molti alimenti dietetici e bevande; Acesulfame K (Sunett). E ‘spesso combinato con la saccarina nella dieta bevande analcoliche; Stevia (Truvia, PureVia, SweetLeaf). Stevia è costituito da un impianto di erbe e viene utilizzato in alimenti e bevande.

Se il vostro obiettivo è quello di perdere peso, tenere a mente che un alimento può essere senza zucchero, ma ancora di carboidrati, grassi e calorie. E ‘una buona idea di leggere l’etichetta nutrizionale per verificare la presenza di calorie e carboidrati.

Sì. La FDA regola l’uso di dolcificanti artificiali. Un tempo, la saccarina è stato pensato per aumentare il rischio di cancro della vescica negli animali. Gli studi esaminati dalla FDA hanno trovato alcuna chiara evidenza di un legame tra la saccarina e il cancro negli esseri umani.

Le persone che hanno fenilchetonuria (PKU) dovrebbero evitare cibi e bevande che hanno aspartame, che contiene fenilalanina. 1

Advantame contiene anche fenilalanina, ma è considerato sicuro per le persone con PKU. Questo perché advantame è così dolce che solo piccole quantità di esso vengono utilizzati.